Campo, mercato…e tegole

E‘ finito con un pareggio per 1-1 il primo vero test estivo per i galletti che qualche giorno fa hanno giocato in amichevole contro la Fiorentina del neo tecnico Pioli.

La squadra di Grosso ha dimostrato, specie nel primo tempo, una buona organizzazione di gioco ed un buon ritmo, rientrando negli spogliatoi in vantaggio grazie alla rete messa a segno al ’32 da Improta, complice anche il pasticcio difensivo della coppia Astori-Victor Hugo.

Sempre nel primo tempo, meritano di essere citate un paio di situazioni interessanti nate dalle accelerazioni di Galano ed una serie di grandi interventi da parte del portiere Micai. Nel secondo tempo, però, la Fiorentina è cresciuta di tono. Il pareggio è stato realizzato da Baez al ’29, che ha corretto con un tocco di tacco il cross basso del subentrato Sottil.

“Sono contento perché ho visto grande partecipazione e spirito di sacrificio da parte di tutti: da chi ha iniziato la gara, da quelli che sono entrati e da quelli che l’hanno terminata. E’ la base da dove poter provare a costruire tutto quello che vogliamo costruire. Mi piace che la squadra riesca a proporre sempre le qualità che ha. Giocavamo contro una squadra molto forte, lo sapevamo, siamo in ritiro quindi queste partire contano relativamente. In questo momento dobbiamo provare a migliorare il più possibile, sapendo che abbiamo il tempo di poterlo fare” ha dichiarato Grosso al termine della partita.

Dopo la partita, Grosso ha concesso ai suoi giocatori un giorno di riposo per poter ricaricare le batterie ed averli pronti e motivati il lunedì per la ripresa della preparazione.

“La prima parte della preparazione è andata benissimo, l’impatto con il nuovo allenatore molto positivo. Grosso è un tecnico innovativo, diciamo che stiamo vivendo un’esperienza molto diversa rispetto al passato. Il Mister vuole che l’azione cominci dai difensori e noi siamo pronti a seguirlo. Un percorso simile, da questo punto di vista, a quello di Camplone” ha dichiarato Tonucci a La Gazzetta del Mezzogiorno.

Mercato non stop con occhio agli infortuni

Non comincia sotto i migliori auspici la stagione di Alberto Masi. Il difensore biancorosso, come comunicato dalla società, ha riportato una lesione distrattiva del legamento collaterale mediale destro. I tempi di recupero lo terranno fuori almeno un mese, anche se il calciatore avrebbe comunque saltato le prime due giornate di campionato per squalifica.

L’infortunio del difensore ha costretto il Bari ed il suo Direttore Sportivo ad aprire ufficialmente la caccia ad un difensore centrale. Secondo le ultime indiscrezioni, il club biancorosso avrebbe manifestato il proprio interesse per Roberto Vitiello, ex difensore del Palermo, ora svincolato.

Nel frattempo sono recenti le voci che vorrebbero Nicola Bellomo, ora svincolato, di ritorno a Bari dopo la parentesi negativa tra le fila del Vicenza. Intervistato da Tuttocalciopuglia.com, il giocatore ha così commentato queste voci: “Ritorno a Bari? Non dovete chiedermi queste informazioni, ho dato la mia disponibilità a tutte le società che mi hanno interpellato. Serie C? Per adesso penso che sia prematuro discuterne, sono ancora giovane e ritengo di poter fare la differenza nelle divisioni maggiori. Mi alleno ogni giorno in palestra col mio preparatore atletico in modo da ridurre il gap con i giocatori attualmente presenti nei vari ritiri estivi”.

Se la coppia Bellomo-Vitiello potrebbe a breve vestire la maglia del Bari, chi sicuramente non arriverà in Puglia è Luca Krajnc. L’ex difensore del Cagliari ha infatti trovato l’accordo con il Frosinone, che lo ha prelevato con la formula del prestito gratuito con obbligo di riscatto oneroso in caso di promozione.