Ciclone Bari: 4 gol al Cittadella e secondo posto momentaneo in classifica

Dalla paura alla festa nell’arco di 90 minuti, il Bari non stecca al San Nicola e, dopo Vercelli, vince in rimonta il secondo anticipo della decima giornata di Serie B contro il Cittadella. Subito sotto al secondo minuto di gioco grazie ad un gol lampo di Salvi, i padroni di casa trovano le forze di reagire e ribaltare il risultato.

Due volte capitan Basha, Improta e Galano sono gli uomini dell’impresa anche se rimane degna di nota la prova di Cissè in versione assist-man. La quarta vittoria di fila, dunque, porta in dote tre punti utili per salire al secondo posto momentaneo insieme alla Cremonese (16 punti).

Per la partita contro il Cittadella Grosso ha schierato un Bari chiaramente a trazione anteriore, con quattro giocatori a vocazione offensiva come Galano, Improta, Cissè e a sorpresa anche Iocolano. Scelte che in avvio di gara sono sembrate un azzardo contro un Cittadella che in trasferta è riuscito a sbancare campi come quelli di Empoli e Pescara. La squadra veneta ha subito punzecchiato il Bari e al 2′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ha centrato il bersaglio con un colpo di testa del difensore Salvi, spuntato sul primo palo fra i disattenti difensori biancorossi.

Chiamata all’ennesima rimonta di questo avvio di stagione, la squadra di Grosso non si è persa d’animo e ha cominciato a tessere la sua trama di gioco, affidandosi per lo più all’estro dei soliti Galano e Improta. Ma il pareggio è stato in pratica il clone del vantaggio del Cittadella: al 20′, sull’angolo di Galano, è capitan Basha che di testa riesce a svettare e trovare il suo primo gol stagionale.

Nonostante il Bari continuasse a spingere sull’acceleratore per trovare il vantaggio, per il sorpasso si è dovuto attendere fino alla ripresa, quando al 3′, al culmine di un’azione insistita, Cissè vede con la coda dell’occhio l’arrivo di Improta, che dalla sua mattonella preferita di piatto non perdona Alfonso e sigla il suo settimo gol stagionale.

L’allungo è rimandato di qualche minuto, quando Galano al 22′, smarcato dal prezioso Cissè, con un sinistro di classe infila la palla all’angolino. Straordinario anche il finale di gara, con la doppietta di Basha che trova la rete con un tiro a fil di palo e il secondo gol del Cittadella con la firma di Pasa. Ma al netto di qualche disattenzione in difesa, è stata una vera e propria prova di forza quella mostrata dai galletti biancorossi.

Grosso a fine partita ha poi commentato così la prova dei suoi ragazzi: “Abbiamo fatto una grandissima partita considerando il valore dell’avversario. Siamo stati bravi a reagire a questa partenza falsa. Qualche errore nel primo tempo, nel secondo tempo invece abbiamo sfruttato gli spazi che si sono aperti. Siamo stati bravi a portare a casa una vittoria meritata. Sapevo che oggi non sarebbe stata facile contro avversari di grande qualità. Faccio i complimenti ai ragazzi che hanno proposto un buon gioco. Contro una squadra che gioca in maniera rapida, dovevamo essere bravi a vincere i duelli, a saper soffrire quando ci hanno messo in difficoltà, ma credo che sia una vittoria meritata per quello che abbiamo dimostrato. Il nostro dovere è quello di fare il massimo ogni partita, abbiamo voglia di provare a migliorare. Abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto, ma non abbiamo mai sbagliato la prestazione. Vogliamo crescere e tra qualche mese vedremo dove stare e proveremo a migliorarci ancora”.

Appuntamento al 23 ottobre quando il Bari sarà chiamato a sfatare il tabù trasferta sul campo del Brescia.